giovedì 9 ottobre 2014

Da dove viene il doppio Sinodo? Forse dal Brasile


(Luigi Accattoli*) Da dove è venuta al papa l’idea inedita di due Sinodi sullo stesso tema, a un anno l’uno dall’altro? Se l’intenzione delle due assemblee collegate è quella del più vasto coinvolgimento delle Chiese locali, si può azzardare l’ipotesi che l’idea venga dal Brasile e che Francesco l’abbia colta in loco di persona. Ecco come.

In obbedienza alla “conversione missionaria” dettata da Aparecida 2007, i vescovi del Brasile tra il 2012 e la scorsa primavera hanno prodotto con due successive assemblee una carta di riforma delle parrocchie che ha avuto una gestazione simile a quella adottata dal Papa per i due Sinodi: dopo una consultazione interna all’episcopato, l’assemblea del 2013 abbozza uno schema prevedendo che quella del 2014 avrebbe approvato il testo definitivo, tirando le fila di una sistematica consultazione delle diocesi e delle parrocchie. Comunidade de comunidades: uma nova paróquia. A conversão pastoral da paróquia è il documento venuto dalle due assemblee, pubblicato in aprile e della cui gestazione “sinodale” riferisce Il Regno.
Francesco nella sua trasferta in Brasile del luglio 2013 aveva incontrato la conferenza episcopale ed è ragionevole immaginare che gli abbiano parlato di quel progetto di “conversione” della pastorale che tanto gli sta a cuore, come si è visto con La gioia del Vangelo (Evangelii gaudium). La decisione sui Sinodi la prese appena rientrato dal Brasile: il card. Baldisseri ha riferito lunedì che la comunicò al segretario del Sinodo il 23 agosto 2013. Ma ovviamente va tenuta in conto la vasta esperienza di concertazione in vista di documenti collegiali vissuta per esempio dai vescovi USA e dai vescovi di Francia negli anni Ottanta e Novanta del secolo scorso. E poi c’è la Conferenza generale dell’episcopato latinoamericano di Aparecida: tante volte il card. Bergoglio – che fu l’ultimo responsabile del documento di quell’assemblea degli episcopati latinoamericani – aveva ricordato il metodo allora adottato: di non partire da un “testo base preconfezionato” ma da un “dialogo aperto” durato mesi e poi confluito nei lavori assembleari.


* www.luigiaccattoli.it

2 commenti:

  1. «Questo sarà un lungo Sinodo,
    che durerà probabilmente un anno.
    Io do solo l’impulso iniziale»


    (Papa Francesco a La Nacion – Poder, política y reforma: a solas con Francisco, Por Joaquín Morales Solá)

    RispondiElimina
  2. http://www.fidesetforma.com/2014/10/05/chiesa-milagros-laiace-sofocle/

    RispondiElimina