sabato 6 dicembre 2014

Anche la misericordia è logica

di Flavia Marcacci
Durante il dibattito sinodale il passo evangelico sull’adultera che incontra Gesù è stato citato più e più volte. Da un lato a giustificare la tesi della necessità della misericordia; dall’altro a giustificare la tesi della necessità “del non peccare più”. La riflessione di Flavia Marcacci* analizza il testo dal punto di vista della logica e dimostra come modi di ragionare diversi e complementari possono coesistere. A patto di un controllo rigoroso delle conseguenze che determinano.

Tra i tanti giochi logici di Smullyan (R.M. Smullyan, Qual è il titolo di questo libro?, Zanichelli, Bologna 2008) ce n’è uno che ho riletto da poco: un uomo ha commesso un crimine punibile con la morte e deve fare un’affermazione. Se l’affermazione è vera, sarà annegato; se è falsa, sarà impiccato. Per confondere i suoi carnefici il condannato risponde, ovviamente: “Io sarò impiccato”.

giovedì 4 dicembre 2014

Bilancio dell'intersinodo - 1

(Maria Elisabetta Gandolfi) A metà del cammino dei due Sinodi indetti da papa Francesco sul tema della famiglia e in attesa della pubblicazione del “nuovo” questionario, ecco un rapido bilancio degli interventi dei diversi episcopati o di singoli vescovi dopo l’Assemblea di ottobre.

Il significato del matrimonio


Durante una conferenza stampa tenuta a Maynooth il 3 dicembre 2014, il vescovo mons. Liam MacDaid, presidente del Comitato per il matrimonio e la famiglia della Conferenza dei vescovi cattolici d’Irlanda, assieme a mons. Kevin Doran, vescovo di Elphin, hanno reso nota la dichiarazione dell’episcopato The meaning of marriage (Il significato del matrimonio). Il testo afferma che “ridefinire la natura del matrimonio significa indebolirlo in quanto pietra angolare del nostro edificio sociale. (…) Il matrimonio deve essere riservato a quell’unica e complementare relazione tra una donna e un uomo, l’unica che rende possibile la generazione e la crescita dei figli” (http://www.catholicbishops.ie).