giovedì 22 gennaio 2015

Partecipate al percorso sinodale!

di Conferenza dei vescovi svizzeri

Appello della Conferenza dei vescovi svizzeri a partecipare al percorso sinodale 2015.
Cari fratelli e sorelle, cari amici,
Papa Francesco ci sprona a proseguire il cammino di riflessione su matrimonio e famiglia, temi che coinvolgono tanti di noi nel buono e nel meno buono. Nessuno ne è scevro!
In occasione del sondaggio di fine 2013 furono più di 25.000 le risposte in Svizzera. Tale rilievo ha evidenziato chiaramente le sfide poste alla Chiesa e alla pastorale.
In un secondo tempo, lo scorso mese di ottobre, il Sinodo dei vescovi a Roma ha analizzato i risultati del sondaggio mondiale e dibattuto sulle eventuali risposte da dare.
Il processo è lungi dall'esser terminato. Nell'ottobre di quest'anno si terrà l'assemblea ordinaria del Sinodo.
La Chiesa traverserà il tempo che intercorre con il maggior numero di uomini e donne, del mondo intero, alla ricerca di risposte.
Papa Francesco auspica che le idee espresse si sviluppino in un autentico discernimento spirituale, coinvolgendo tutte le numerose difficoltà e sfide incontrate dalle famiglie. (Cf. papa Francesco, Discorso di chiusura al Sinodo 2014, 18.10.2014.)
Dal Rapporto finale della prima assemblea del Sinodo è scaturito un documento di lavoro per la seconda. Il papa ci stimola a riflettervi e a gettarvi uno sguardo critico. Vengono forse meno aspetti importanti? Alcuni accenti vanno posti diversamente? Quali passi sono necessari per sostenere le famiglie, guidare adeguatamente al sacramento del matrimonio, meglio accompagnare pastoralmente le coppie sposate, rivolgere l'attenzione ai divorziati risposati o alle persone omosessuali? Come può la Chiesa mettersi al servizio di ciascuno (Cf. n° 62 dei Lineamenta e questionario annesso)
?
Noi vescovi svizzeri incoraggiamo fedeli, sacerdoti, agenti pastorali e tutte le persone coinvolte a proseguire il cammino sinodale introdotto in Svizzera e a cercare il dialogo sulle questioni aperte.
Ognuno è libero di dare a questi dialoghi la forma che desidera. Come sussidio – tenuto conto che il tempo stringe fino all'inoltro delle risposte, attese a Roma entro il 15 aprile – la Segreteria della Commissione pastorale della Conferenza dei vescovi svizzeri (collegata all'Istituto di sociologia pastorale di San Gallo) offre idee e materiale di riflessione per effettuare questo cammino sinodale, prefiggendosi un accostamento ad ampio raggio e possibilmente proprio con le persone toccate dalla problematica della famiglia e del matrimonio, così da approfondire singoli interrogativi sollevati dal Sinodo.
Il tempo stringe perché i risultati dei dibattiti vanno fatti confluire nel rapporto della Conferenza dei vescovi svizzeri destinato al Sinodo di quest'anno, così che proponiamo ai vari gruppi, enti, associazioni e comunità, nelle settimane a venire, di approfittare delle sedute per discutere la materia del Sinodo.
Sarebbe inoltre auspicabile organizzare specifici eventi a livello di parrocchie, unità pastorali, decanati, come pure nelle associazioni, comunità e gruppi. Gli ausili didattici vi lasciano ampie opportunità di scegliere un tema specifico e di allestire il dibattito.
A noi importa che i risultati confluiscano realmente nei lavori sinodali a Roma. Vi preghiamo perciò di inviare entro il 27 marzo alla Segreteria della Commissione pastorale della CVS una breve comunicazione sugli esiti centrali delle discussioni (punti di consenso o dissenso, proposte di soluzione, riflessioni importanti…).
Un formulario in questo senso, da inviare via mail a info@pastoralkommission.ch, si trova unito al materiale informativo.
I supporti per il dialogo sinodale sono facilmente scaricabili da www.pastoralkommission.ch.
Un cordiale grazie per la vostra attenzione ed il vostro impegno!

Mons. Markus Büchel, San Gallo,
presidente della Conferenza dei vescovi svizzeri
Mons. Jean-Marie Lovey, Sion
Mons. Pierre Farine, Ginevra

Nessun commento:

Posta un commento