giovedì 18 giugno 2015

Le crisi degli amici preti e quelle degli amici laici

di Andrea Grillo*

Nella conclusione di un articolo di Enzo Bianchi su La Stampa, pubblicato il 12 ottobre 2014, si può leggere questa importante considerazione: «Si rifletta (...) su un dato: perché preti, monaci, religiosi, che emettono una pubblica promessa a Dio al cuore della Chiesa, pur avendo abbandonato la vocazione ricevuta e contraddetto i voti pronunciati – voti che san Tommaso d’Aquino diceva che la Chiesa non può mai sciogliere – possono partecipare pienamente alla vita anche sacramentale della Chiesa, mentre chi si trova in altre situazioni di infedeltà ne è escluso? Questa appare come ingiustizia di una disciplina fatta da chierici che vivono più o meno bene il loro celibato e non conoscono la fatica e le difficoltà del matrimonio...».

mercoledì 17 giugno 2015

La Famiglia - 19. Lutto

di papa Francesco

Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Nel percorso di catechesi sulla famiglia, oggi prendiamo direttamente ispirazione dall’episodio narrato dall’evangelista Luca, che abbiamo appena ascoltato (cf. Lc 7,11-15). E’ una scena molto commovente, che ci mostra la compassione di Gesù per chi soffre – in questo caso una vedova che ha perso l’unico figlio – e ci mostra anche la potenza di Gesù sulla morte.

Eletti al Sinodo 2015 / 3

XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi

Elenco dei Membri e dei Sostituti eletti dagli Organismi aventi diritto ratificati dal Santo Padre Francesco in data 22 maggio 2015, 16.06.2015

Eletti al Sinodo 2015 / 2

XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi
Elenco dei Membri e dei Sostituti eletti dagli Organismi aventi diritto
ratificati dal Santo Padre in data 17 marzo 2015

martedì 16 giugno 2015

La risposta al Sinodo delle famiglie interconfessionali

di Rete internazionale delle famiglie interconfessionali*
Lo scorso 17 aprile, la Rete internazionale delle famiglie interconfessionali (Interchurch Families International Network – IFIN) ha inviato alla Segreteria generale del Sinodo dei vescovi una risposta ufficiale in vista dell’assemblea ordinaria di ottobre per attirare l’attenzione dei vescovi sul contributo specifico che molti «matrimoni misti» impegnati offrono alla ricerca dell’unità tra le Chiese cristiane divise.