sabato 24 ottobre 2015

Relatio Synodi 2015

Relazione finale del Sinodo dei vescovi
al santo padre Francesco (24 ottobre 2015)
Pubblichiamo di seguito il testo della Relazione finale del Sinodo dei Vescovi al Santo Padre Francesco, al termine della XIV Assemblea generale ordinaria (4-25 ottobre 2015) sul tema “La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”.

Discorso del papa a conclusione del Sinodo

XVIII Congregazione generale
Discorso del Santo Padre a conclusione dei lavori della XIV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi
24.10.2015

Questo pomeriggio, nel corso della XVIII e ultima Congregazione generale del Sinodo ordinario dei Vescovi sulla Famiglia, il Santo Padre Francesco ha rivolto ai Padri Sinodali e a tutti i partecipanti in Aula il discorso che riportiamo di seguito:

Il Sinodo in cifre

XIV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi
Statistiche

Alcuni dati statistici (al 24 ottobre, mattina)

Partecipanti al Sinodo con diritto di parola
Padri Sinodali: 270
Delegati Fraterni: 14
Uditori e Uditrici: 51 (17 coppie e 17 singoli)

Dichiarazione del Sinodo dei vescovi sulla situazione in Medio Oriente, Africa e Ucraina

Riuniti attorno al Santo Padre Francesco, Successore di Pietro, noi Padri Sinodali, insieme ai Delegati fraterni, agli Uditori e alle Uditrici partecipanti alla XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi rivolgiamo il nostro pensiero a tutte le famiglie del Medio Oriente.

Conferenza stampa sul Sinodo della famiglia 24 ottobre 2015

XVII Congregazione generale: omelia di mons. Iceta Gavicagogeascoa

XVII Congregazione generale
Omelia del Vescovo di Bilbao (Spagna)
durante la preghiera dell’Ora terza 24.10.2015

La XVII Congregazione generale del Sinodo ordinario sulla famiglia, per la lettura in Aula della Relazione finale, si è aperta questa mattina alle ore 9, nell’Aula del Sinodo in Vaticano, con il canto dell’Ora terza. Riportiamo di seguito il testo dell’omelia tenuta, nel corso della preghiera, da S.E. Mons. Mario Iceta Gavicagogeascoa, Vescovo di Bilbao (Spagna).

venerdì 23 ottobre 2015

Con uno sguardo benevolo. Intervista a mons. Vesco

a cura di Maria Elisabetta Gandolfi

Da un'ampia conversazione avuta con mons. Jean-Paul Vesco op (cf. anche qui e qui i suoi due interventi in Aula), vescovo di Orano (Algeria), nella seconda settimana del Sinodo, traggo un passaggio particolarmente efficace sul rapporto tra la Chiesa e il mondo contemporaneo. Un filo conduttore che accompagnerà anche la Relatio finalis e l'eventuale intervento del papa a chiusura del Sinodo.

giovedì 22 ottobre 2015

Per un'etica dell'affettività

di Luigi Lorenzetti



La Chiesa cattolica che si era impegnata, come mai prima, nell’ascolto del contesto sociale e culturale, tra i fenomeni rilevanti, aveva registrato la "Rilevanza della vita affettiva" (cf. Instrumentum laboris, nn. 31-33). Dalla Relazione finale si potrà conoscere come questo importante dato culturale è stato considerato dai padri sinodali nel presentare la teologia e pastorale della famiglia agli uomini e donne del nostro tempo.

Piccolo elogio di “Familiaris consortio”, come soluzione e come problema

di Andrea Grillo*

Nel giorno in cui si celebra la festa di san Giovanni Paolo, e nel contesto di una “fine-Sinodo” che si appresta a elaborare e ad approvare il testo finale dei lavori sinodali, è bene soffermarsi sul valore storico e pastorale del testo di Familiaris consortio (FC), di quasi 35 anni fa. Anche quel testo è il frutto di un lavoro sinodale.

Perplessità, desiderata, paure e molti rinvii al vescovo di Roma

di Franco Ferrari*

Questo sembra essere il risultato, che emerge dalle relazioni dei 13 circoli minori sulla terza e ultima parte del Documento di lavoro che aveva per titolo “La missione della famiglia oggi”.

Inutili pressioni

di Gianfranco Brunelli*


All'inizio, durante e, ora, alla fine. Il Sinodo dei vescovi che si va chiudendo è stato oggetto di formidabili e inedite pressioni mediatiche. Non era mai accaduto in questi termini. Le pressioni sul sinodo sono naturalmente pressioni sul papa.

Proprio per l' importanza di questo sinodo, che va oltre il suo stesso tema e riguarda la figura e la forma della Chiesa nei prossimi tempi.

mercoledì 21 ottobre 2015

La Famiglia - 30. Fedeltà dell’amore

di papa Francesco

Cari fratelli e sorelle, buongiorno!

Nella scorsa meditazione abbiamo riflettuto sulle importanti promesse che i genitori fanno ai bambini, fin da quando essi sono pensati nell’amore e concepiti nel grembo. Possiamo aggiungere che, a ben guardare, l’intera realtà famigliare è fondata sulla promessa - pensare bene questo: l’identità famigliare è fondata sulla promessa -: si può dire che la famiglia vive della promessa d’amore e di fedeltà che l’uomo e la donna si fanno l’un l’altra.

La relazione dei Circoli minori sulla III parte dell’Instrumentum laboris

XIII Congregazione generale
Relazioni dei Circoli minori
sulla terza parte dell’Instrumentum laboris

In Rete, siamo tutti sinodizzati: si è udito parlare un padre su tre

di Guido Mocellin*

Una giovane e brava collega, Caterina Bombarda, che sta ultimando uno stage entro le mura vaticane, ha scritto su Facebook: siamo tutti sinodizzati. A conferma di questo impeccabile neologismo voglio raccontare oggi una storia fatta soprattutto di numeri: quelli dei padri sinodali dei quali, durante il Sinodo, abbiamo conosciuto, grazie anche all'informazione ecclesiale che viaggia sul web, i punti di vista.

Il Sinodo in parabole: il figlio misericordioso e il padre dei fratelli divorziati

di Andrea Grillo*

Il Sinodo è stato anche - e sarà ancora per pochi giorni – un grande racconto. Alcuni hanno parlato il linguaggio delle norme, altri quello della Scrittura, altri ancora hanno raccontato le storie di vita, anche delle loro vite personali: abbiamo sentito confessioni di figli di genitori divorziati o considerazioni accorate sul cugino separato.

martedì 20 ottobre 2015

L'intervento in Aula del card. Urosa Savino

di card. Jorge Liberato Urosa Savino

Il card. Jorge Liberato Urosa Savino, arcivescovo di Caracas, è intervenuto in Aula il 15 ottobre sulla III parte dell'Instrumentum laboris. Riprendiamo dal blog del National catholic Register il testo del suo intervento tradotto in inglese.

L'intervento in Aula del card. Sarah

di card. Robert Sarah


Dal sito http://aleteia.org riprendiamo il testo dell'intervento in Aula del card. R. Sarah, prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, pronunciato il 10 ottobre.

Intervento in Aula di mons. Gomez

di mons. José H. Gomez


Dal sito http://aleteia.org riprendiamo il testo dell'intervento in Aula del card. R. Sarah, prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, pronunciato il 10 ottobre.

Holy Father, Synod Fathers, brothers and sisters,
The Word of God reveals our Creator’s plan for his creation and for human history. This divine Word is the authentic starting point for understanding the family’s vocation and mission.

Audizioni degli uditori - seconda parte

  Congregazioni generali del 15 e del 16 ottobre (Continuazione)
 

lunedì 19 ottobre 2015

Il secondo intervento in Aula di mons. Vesco

di mons. Jean Paul Vesco op

Mons. Vesco, vescovo di Orano (Algeria) è intervenuto in Aula giovedì 15 ottobre sul n. 120 dell'Instrumentum laboris (il primo suo intervento è stato il 10 ottobre). Riportiamo il testo in francese come pubblicato dal sito web della Chiesa algerina http://www.eglise-catholique-algerie.org/.

domenica 18 ottobre 2015

Bambini: al Sinodo, in preghiera e per le strade di Rio de Janeiro

di Guido Mocellin*

Il "bambino" – la parola e beninteso la persona – salta fuori dalla mia ultima navigazione nell'informazione ecclesiale digitale tanto quanto dalla penultima era uscito fuori il "perdono". C'è naturalmente il bambino del Sinodo: quello che spezza il pane eucaristico per i suoi genitori, «separati in nuova unione». Sono tra coloro che vi hanno visto una perfetta icona della domanda che i padri sinodali hanno davanti da ormai più di un anno.

Baldisseri, Schönborn e le testimonianze dai 5 continenti sul 50mo del Sinodo


Ieri mattina (17 ottobre) nell’Aula Paolo VI in Vaticano si è tenuta la Commemorazione del 50mo anniversario dell’istituzione del Sinodo dei vescovi. Dopo l’introduzione del Segretario generale del Sinodo dei vescovi, card. Lorenzo Baldisseri, il card. Christoph 
Schönborn op, arcivescovo di Vienna e presidente della Conferenza episcopale dell’Austria, ha tenuto la relazione commemorativa.

Un Sinodo in ascolto: bilancio a una settimana dalla conclusione

di Fabio Colagrande

Ascolto, accompagnamento, integrazione, misericordia. Queste le parole d’ordine della riforma della pastorale familiare secondo due partecipanti al Sinodo in corso in Vaticano.

Forte: condividiamo i diversi carismi

a cura di Fabio Colagrande


Sul clima che si sta vivendo ai lavori sinodali, Fabio Colagrande ha intervistato per Radio vaticana il 15 ottobre, mons. Bruno Forte, segretario speciale del Sinodo dei vescovi:

Ascoltare e abbassarsi per servire

di Stefania Falasca*

Non è stata una semplice commemorazione dei cinquant’anni del Sinodo quella svoltasi nell’Aula Paolo VI. Con il suo intervento nel mezzo di questo Sinodo, seguendo la via della sinodalità come dimensione costitutiva della compagine ecclesiale, papa Francesco ha portato tutti a ri-contemplare le fondamenta, il cuore del mistero stesso della Chiesa e della sua missione nel mondo.

Una Chiesa sinodale è una Chiesa dell'ascolto

di papa Francesco

Si è tenuta questa mattina (17 ottobre) nell’Aula Paolo VI in Vaticano la Commemorazione del 50° anniversario dell’istituzione del Sinodo dei Vescovi. L’evento è iniziato alle ore 9 con l’introduzione del Segretario generale del Sinodo dei Vescovi, card. Lorenzo Baldisseri, e la relazione commemorativa del card. Christoph Schönborn, arcivescovo di Vienna e presidente della Conferenza episcopale dell’Austria, ed è proseguito con le comunicazioni di cinque presuli in rappresentanza di tutti i continenti. (I testi sono riportati sul bollettino n. 795). A chiusura dell’incontro, il santo padre Francesco ha rivolto ai partecipanti il discorso che pubblichiamo di seguito (grassetto redazionale; ndr).

La traduzione della seconda relazione dei gruppi di lingua inglese

L'Osservatore romano ha pubblicato una sua traduzione dei testi delle relazioni dei circoli minori di lingua spagnola riunitisi dal 12 al 13 ottobre per esaminare la seconda parte dell’Instrumentum laboris, dedicata al tema «In discernimento della vocazione familiare».

La traduzione della seconda relazione dei gruppi di lingua francese

L'Osservatore romano ha pubblicato una sua traduzione dei testi delle relazioni dei circoli minori di lingua spagnola riunitisi dal 12 al 13 ottobre per esaminare la seconda parte dell’Instrumentum laboris, dedicata al tema «In discernimento della vocazione familiare».

La traduzione della seconda relazione dei gruppi di lingua spagnola

L'Osservatore romano ha pubblicato una sua traduzione dei testi delle relazioni dei circoli minori di lingua spagnola riunitisi dal 12 al 13 ottobre per esaminare la seconda parte dell’Instrumentum laboris, dedicata al tema «In discernimento della vocazione familiare».