venerdì 25 novembre 2016

Amoris laetitia, modello di sinodalità

All’annuale congresso della Canon Law Society of America (Houston, Texas, 10-13.10.2016) il card. Donald Wuerl, arcivescovo di Washington, dedicato a «Collegiality and Synodality» tenuto una relazione dal titolo: «Pope Francis: Fresh Perspectives on Synodality» («Papa Francesco: nuove prospettive sulla sinodalità»). Riprendiamo da L'Osservatore romano (18-19 novembre 2016) le ampie parti tradotte in italiano.

di Donald Wuerl*

Dal punto di vista ecclesiologico papa Francesco è riuscito a rimettere nuovamente a fuoco il ministero del collegio dei vescovi così come era stato definito nella Lumen gentium del concilio Vaticano II. Possiamo avere un’immagine della prospettiva del papa sulla sinodalità considerando l’esortazione apostolica post-sinodale Amoris laetitia
Tale documento è stato il risultato di due sinodi dei vescovi, nel 2014 e nel 2015, in cui si sono discusse le sfide del matrimonio e della famiglia oggi, e che riflette il consenso di quegli incontri e di molte voci. Possiamo chiaramente vedere nel lavoro del Sinodo, nella preparazione dei suoi documenti, e nell’esortazione finale l’apprezzamento e l’impegno alla sinodalità di papa Francesco.

mercoledì 23 novembre 2016

Sinodo sui giovani: il documento preparatorio e il regolamento sinodale

Oggi la Sala stampa della Santa Sede ha pubblicato il comunicato della Seconda riunione del XIV Consiglio ordinario della Segreteria generale del Sinodo dei vescovi che si è tenuta dal 21 al 22 novembre. Messo a punto il Documento preparatorio anche grazie a elementi di specificità territoriali inseriti grazie al lavoro dei membri divisi in gruppi continentali. L'altro elemento di novità è che si sta lavorando alla rielaborazione del regolamento del Sinodo.

di Sala stampa della Santa Sede
Nei giorni 21-22 novembre 2016 si è tenuta la seconda riunione del XIV Consiglio ordinario della Segreteria generale del Sinodo dei vescovi, presieduta dal santo padre Francesco.

L'Amoris laetitia e le confraternite: no alle esclusioni

di Pietro Lagnese, vescovo di Ischia

Nella Chiesa al servizio del Vangelo.
Lettera del vescovo Pietro alle confraternite e ai loro assistenti ecclesiastici

Carissimi fratelli e sorelle,
il Signore vi dia pace!

Sempre nella storia della Chiesa l’aggregarsi dei fedeli ha rappresentato in qualche modo una linea costante, come testimoniano sino ad oggi le varie confraternite, i terzi ordini e i diversi sodalizi, e come nei tempi moderni confermano le molteplici forme aggregative, quali associazioni, gruppi, comunità, movimenti, che nascono e si diffondono (cf. Christifideles laici, 29).

martedì 22 novembre 2016

Francesco e la rigidità morale

Papa Francesco, in occasione della chiusura del Giubileo della misericordia, ha rilasciato una lunga intervista a Tv2000 e InBlu Radio, andata in onda domenica 20 novembre. Nel colloquio con il direttore di Rete, Paolo Ruffini e il direttore dell’Informazione, Lucio Brunelli numerosi i temi trattati. Nuovamente estrapoliamo i due passaggi che più da vicino riguardano le polemiche che in questi giorni stanno ruotando attorno all'esortazione Amoris laetitia (da www.tv2000.it; ndr).

Il papa: Amoris laetitia? non è o bianco o nero

Nella lunga intervista concessa a Stefania Falasca e pubblicata venerdì 18 su Avvenire, oltre ai temi del giubileo e dell'ecumenismo, il papa ha toccato anche quello di "certe repliche" all'esortazione apostolica postsinodale Amoris laetitia. Riportiamo i due passaggi in cui si parla del tema.

(a cura di) Stefania Falasca

- Padre, cos'ha significato per lei quest'anno di misericordia?

lunedì 21 novembre 2016

Amoris laetitia o crux interpretum?

di Giorgio Concas

Il rebus dell'Amoris laetitia. Ovvero: perché la soluzione non è dove sembra che sia; oppure: perché il testo ci manda a cercare la soluzione dove non c'è.
Il problema che affronto in questo articolo è quello della comunione dei divorziati risposati e in genere di chi si trova in situazioni di unione irregolare.
E' stato detto che si tratta di un problema marginale nell'Amoris laetitia.

Francesco e la salus animarum

Nel pomeriggio di venerdì 18 novembre papa Francesco si è recato al Tribunale apostolico della Rota Romana dove ha incontrato i partecipanti al corso di formazione per i vescovi sul nuovo processo matrimoniale (17-19 novembre 2016). Riportiamo il discorso di papa Francesco riprendendolo dalla Sala Stampa vaticana.


Cari fratelli,
la vostra presenza a questo corso di formazione, promosso dal Tribunale apostolico della Rota Romana, sottolinea quanto i vescovi, pur costituiti in forza dell’ordinazione come maestri della fede (cf. Lumen gentium, n. 25), abbiano la necessità di apprendere continuamente. Si tratta di comprendere i bisogni e le domande dell’uomo di oggi e cercare le risposte nella Parola di Dio e nelle verità della fede, studiate e conosciute sempre meglio. L’esercizio del munus docendi è intimamente congiunto con quelli sanctificandi e regendi.

domenica 20 novembre 2016

Amoris laetitia, occasione per un nuovo discorso cristiano sull'eros?

di Andrea Volpe*

Amoris laetitia (AL) ha messo in evidenza quella che probabilmente potrebbe rivelarsi una nuova sfida educativa per il mondo cristiano connessa alla valorizzazione della «passione erotica», nelle sue diverse forme espressive letterarie, come risorsa inalienabile e positiva dell’esistenza umana.

sabato 19 novembre 2016

Lettera di mons. Lebrun, ai separati, divorziati, divorziati risposati cattolici

Mons. Dominique Lebrun, vescovo di Rouen, è noto perché è vescovo della diocesi in cui viveva padre Hamel, barbaramente ucciso alla fine del luglio 2016. Egli ha indirizzato nei primi giorni di settembre una lettera d'invito ai separati, ai divorziati e ai divorziati risposati cattolici per invitarli a partecipare alla vita delle proprie comunità, in particolare in occasione della festa di Tutti i santi. E ha chiesto loro perdono poiché al fallimento della propria vita coniugale spesso si è aggiunta anche una "condanna" senza appello da parte della comunità ecclesiale.

Chers amis,

venerdì 18 novembre 2016

Quella preziosa alleanza


Il 27 ottobre papa Francesco ha ricevuto in udienza i membri della comunità del Pontificio istituto “Giovanni Paolo II” per gli studi su matrimonio e famiglia in occasione dell’apertura del nuovo anno accademico. Dall'agosto scorso l'istituto ha come preside il teologo mons. Pierangelo Sequeri e come gran cancellieri mons. Vincenzo Paglia che è anche
presidente della Pontificia accademia per la vita. Pubblichiamo di seguito il discorso che il papa ha rivolto ai presenti all’incontro.

Discorso del santo padre

Eccellenza reverendissima, monsignor preside,
gentili Professori, cari alunni,
sono particolarmente lieto di inaugurare assieme a voi questo nuovo anno accademico del Pontificio istituto Giovanni Paolo II, il trentacinquesimo dalla sua fondazione. Ringrazio il gran cancelliere, sua eccellenza mons. Vincenzo Paglia, e il preside, mons. Pierangelo Sequeri, per le loro parole, ed estendo la mia riconoscenza anche a tutti coloro che sono stati alla guida dell’Istituto.

giovedì 17 novembre 2016

Papa Francesco: la necessità del dialogo in famiglia

Il 22 ottobre, nel corso di un'udienza giubilare, voluta dal papa per incontrare i numerosi gruppi di pellegrini e fedeli provenienti dall’Italia e da ogni parte del mondo in occasione dell’Anno della misericordia, Francesco ha affrontato il tema del dialogo e della sua necessità nella vita delle famiglie, meditando il passo di Gv 4, 5-27.


Catechesi di papa Francesco


Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Il brano del Vangelo di Giovanni che abbiamo ascoltato (cf. 4,6-15) narra l’incontro di Gesù con una donna samaritana.

mercoledì 16 novembre 2016

Francesco e il capitello di Vézelay


Il 2 ottobre scorso, durante il volo da Baku a Roma al termine del Viaggio Apostolico in Georgia e Azerbaijan, papa Francesco ha incontrato i giornalisti a bordo dell’aereo in una conferenza stampa. Di seguito riportiamo uno stralcio di una domanda e di una risposta inerente il tema della famiglia.

Maria Elena Ribezzo:
Salve, Santità, buona sera. Senta, lei ieri ha parlato di una guerra mondiale in atto contro il matrimonio, e in questa guerra ha usato parole molto forti contro il divorzio: ha detto che sporca l’immagine di Dio; mentre nei mesi scorsi, anche durante il Sinodo, si era parlato di un’accoglienza nei confronti dei divorziati. Volevo sapere se questi approcci si conciliano, e in che modo.

martedì 15 novembre 2016

Castellucci: Il Signore e la casa

La metafora domestica costituisce l’intreccio della prima lettera pastorale dell’arcivescovo Erio Castellucci, che pone al centro della riflessione il tema della famiglia. «In greco, d’altra parte, le parole “casa” e “famiglia” sono intercambiabili», scrive il vescovo.
Presentata nel duomo di Modena il 24 settembre, durante l’assemblea di apertura dell’anno pastorale, non è una lettera cattedratica o dal taglio teologico, ma un documento pastorale frutto «dell’esperienza e della riflessione di tante persone: organismi singoli, famiglie e gruppi, che in diocesi, nelle parrocchie e nelle case hanno offerto il loro contributo».

venerdì 7 ottobre 2016

I giovani al prossimo Sinodo

Il 6 ottobre papa Francesco ha reso noto il tema della prossima XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi che si terrà il prossimo ottobre 2018. Mentre il blog seguirà ancora le fasi di recezione dei Sinodi sulla famiglia, ci apprestiamo a seguire le fasi preparatorie e la celebrazione del Sinodo sui giovani (ndr).


Comunicato della Sala stampa della Santa Sede

Il Santo Padre Francesco, dopo aver consultato, come è consuetudine, le conferenze episcopali, le Chiese orientali cattoliche sui iuris e l’Unione dei superiori generali, nonché aver ascoltato i suggerimenti dei padri della scorsa Assemblea sinodale e il parere del XIV Consiglio ordinario, ha stabilito che nell’ottobre del 2018 si terrà la XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi sul tema:

mercoledì 28 settembre 2016

La recezione di Amoris laetitia negli USA

di Joseph E. Kurtz*

Il 28 settembre viene resa nota una dichiarazione del presidente dei vescovi cattolici USA che presenta l'indagine condotta presso i vescovi e i responsa-bili delle organizzazioni cattoliche del paese sulla recezione della esortazione apostolica Amoris laetitia a cui hanno risposto 59 diocesi e 18 organizzazioni del paese (http://www.usccb.org/).

martedì 27 settembre 2016

In difesa dell'Humanae vitae


    A seguito della pubblicazione della sintesi di uno studio del Wijngaards Insitute, che ritiene il ricorso alla contraccezione moralmente fondato, un altro gruppo di studiosi statunitensi ha reso nota lo stesso giorno - 20 settembre - una contro dichiarazione in difesa dell'insegnamento dell'Humanae vitae, intitolato Affirmation of the Church’s Teaching on the Gift of Sexuality. La dichiarazione è stata sottoscritta da 500 docenti e ricercatori.

lunedì 26 settembre 2016

La dichiarazione del Wijngaards Institute

di Wijngaards Institute for Catholic Research

In vista del 50mo anniversario della pubblicazione dell'enciclica Humanae vitae un gruppo interdisciplinare riunito dal Wijngaards Institute for Catholic Research con sede a Londra ha reso noto il 20 settembre uno studio (integralmente verrà messo online nei prossimi giorni) sull'etica e il ricorso alla contraccezione. Un testo presentato a latere di un'iniziativa ONU dal titolo "Keeping the Faith in Development: Gender, Religion and Health". Riportiamo l'introduzione preparata dall'Istituto e a seguire le conclusioni con le firme dei 149 studiosi che le hanno sottoscritte.

sabato 24 settembre 2016

Francesco ai vescovi argentini: vera carità pastorale

In risposta alla lettera dei vescovi argentini della regione di Buenos Aires dedicata a come applicare pastoralmente il cap. VIII di Amoris laetitia, papa Francesco ha scritto una lettera con la quale definisce il testo dei presuli un atto di "vera carità pastorale". Riprendiamo il testo così come è stato tradotto e presentato da L'Osservatore Romano del 12-13 settembre scorso e a seguire l'originale spagnolo della lettera di Francesco così come è stato reso noto dal blog Il Sismografo.

La lettera del papa (italiano)
È la carità pastorale che spinge a «uscire per incontrare i lontani e, una volta incontrati, a iniziare un cammino di accoglienza, accompagnamento, discernimento e integrazione nella comunità ecclesiale».

venerdì 23 settembre 2016

Vescovi argentini e Amoris laetitia

I vescovi argentini della regione pastorale di Buenos Aires hanno interpretato "pastoralmente" l'esortazione Amoris laetitia in un testo reso noto il 5 settembre scorso. In risposta papa Francesco ha inviato loro una lettera - di cui ha pubblicato ampi stralci in italiano L'Osservatore romano e che riprendiamo nel prossimo post - in cui li ringrazia per aver individuato come «accompagnare, discernere e integrare la fragilità» le coppie di sposi che vivono momenti di di crisi del loro legame.

Criterios básicos para la aplicación
del capítulo VIII de Amoris laetitia

Estimados sacerdotes: Recibimos con alegría la exhortación Amoris laetitia, que nos llama ante todo a hacer crecer el amor de los esposos y a motivar a los jóvenes para que opten por el matrimonio y la familia.

giovedì 22 settembre 2016

La teologia morale dopo l'Amoris laetitia

Sui "Dialoghi" di Moralia appena usciti su www.ilregno.it, il teologo moralista Giovanni Del Missier pone alcune domande scomode alla teologia morale oggi, e suggerisce la necessità di un riorientamento alla luce del magistero di papa Francesco, in particolare dopo l'esortazione apostolica postsinodale Amoris laetitia. Qui è possibile leggere l'intera uscita dei "Dialoghi".

La tesi di partenza per guardare al futuro dell’ATISM è che la Teologia morale (TM) in Italia sia gravemente malata. La diagnosi del caso può essere formulata alla luce di AL 311-312, ovvero la difficoltà di elaborare una riflessione etica che sia veramente all’altezza del compito ecclesiale affidatole, con al centro i valori più alti del Vangelo, tra i quali deve emergere sempre la misericordia e l’amore incondizionato di Dio.

lunedì 4 luglio 2016

Sulla novità di Amoris laetitia

di Andrea Tornielli*

Un saggio del teologo Pietro Cantoni su Cristianità, la rivista di «Alleanza Cattolica» parla delle aperture del documento al di là di letture «normalistiche».
«Non si convocano due sinodi dei vescovi, conducendo discussioni animate e accese per due anni al solo scopo di lasciare tutto esattamente come prima. È il senso profondo dell’espressione “riforma nella continuità” proposta da papa Benedetto XVI». È la chiave interpretativa di Amoris laetitia, l’esortazione post-sinodale sulla famiglia, proposta dal teologo Pietro Cantoni in un saggio pubblicato sull’ultimo numero di Cristianità, rivista di «Alleanza Cattolica» non certo sospettabile di progressismo.

martedì 21 giugno 2016

Spigolature sulla famiglia

di papa Francesco

In due occasioni recenti (Apertura del Convegno ecclesiale della diocesi di Roma il 16 giugno e visita a Villa Nazaret il 18) papa Francesco, rispondendo ad alcune domande, è tornato sull'argomento della famiglia e in particolare sul sacramento del matrimonio, sui molti casi di nullità e sul percorso di preparazione verso la celebrazione.

mercoledì 8 giugno 2016

Il percorso a tappe di Amoris laetitia

di Andrea Volpe

In molti, anche ministri ordinati, si chiedono quale comportamento la comunità ecclesiale e, ancor più nello specifico, i confessori debbano assumere nei percorsi di integrazione dei divorziati risposati nella vita della comunità, in accordo alle sollecitazioni dell’esortazione apostolica Amoris laetitia (AL).

mercoledì 1 giugno 2016

La recezione di Amoris laetitia: il terzo tempo

di Daniela Sala*

Dopo la fase pre-sinodale della consultazione delle Chiese e la fase sinodale del confronto e dell’ascolto tra i vescovi nei Sinodi del 2014 e nel 2015, con la pubblicazione dell’esortazione postsinodale Amoris laetitia l’8 aprile scorso è iniziato ora il delicato e fondamentale processo della recezione, attraverso il quale l’insegnamento magisteriale viene interiorizzato dal popolo di Dio come criterio di giudizio ecclesiale. Come sta andando?

martedì 17 maggio 2016

Dacci oggi il nostro amore quotidiano

di Franco Giulio Brambilla*

«Dacci oggi il nostro amore quotidiano!». Il cammino della coppia si trasforma in invocazione orante. La prima parte del capitolo IV (nn. 90-119) di Amoris laetitia ha delineato una mirabile sintesi tra passione erotica e tenerezza dell’amore. La carità coniugale è un amore santificato dalla grazia del sacramento. Così la grazia di agape (di Cristo per la sua Chiesa) diventa il segno storico-salvifico dell’agape trinitaria, sorgente del “mistero grande” dell’amore.





giovedì 12 maggio 2016

I passi da Familiaris consortio ad Amoris laetitia

di Basilio Petrà*

Da Familiaris consortio ad Amoris laetitia: un passo avanti nella continuità dell'attitudine pastorale. Il multiforme discernimento del capitolo VIII. 
Introduzione. La varietà delle forme di unione e la necessità del discernimento pastorale.

domenica 8 maggio 2016

Da Amoris laetitia verso i prossimi sinodi

intervista al card. L. Baldisseri a cura di V. Corrado*




“Una data importante per la Chiesa e per questo pontificato”. Non ha dubbi il cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei vescovi, nel giudicare la storicità dello scorso 8 aprile, giorno della pubblicazione dell’Esortazione apostolica postsinodale Amoris lætitia. A un mese di distanza, lo abbiamo incontrato per fare il punto sulla ricezione del documento, ma anche per riflettere sulle prospettive future per “il cammino della sinodalità”.

sabato 7 maggio 2016

Credere nell'amore

di Tolentino Mendonça*

Lo scrittore Denis de Rougemont affermava spesso che la crisi del matrimonio data da quando si cominciarono a fare matrimoni d'amore. Era una battuta, naturalmente, ma allo stesso tempo lo spunto per una seria riflessione sulla complessità delle mutazioni in atto (cambiamento di mentalità, di paradigmi sociali, di regimi di esistenza, ecc.).

venerdì 6 maggio 2016

Una vera conversione pastorale

di Bruno Bignami*


Pubblichiamo una presentazione dell’esortazione apostolica Amoris laetitia di papa Francesco preparata da don Bruno Bignami, sacerdote cremonese, teologo morale e presidente della Fondazione Mazzolari di Bozzolo.

«Camminiamo, famiglie, continuiamo a camminare!» (AL 325). L’esortazione apostolica 
Amoris laetitia (AL) di papa Francesco è frutto di un cammino sinodale lungo due anni e si propone di rimettere in cammino le famiglie, la pastorale, le comunità, la Chiesa tutta.

mercoledì 4 maggio 2016

L'editoriale di Aggiornamenti sociali su Amoris laetitia

di p. Giacomo Costa*


L’esortazione apostolica Amoris laetitia (AL, datata 19 marzo 2016, ma pubblicata l’8 aprile), in cui papa Francesco recepisce e restituisce con la sua prospettiva alla Chiesa il frutto dei due Sinodi sulla famiglia (ottobre 2014 e ottobre 2015), ha lasciato molti spiazzati, stando almeno alle prime reazioni e soprattutto rispetto alla polarizzazione delle attese su alcuni nodi.

sabato 30 aprile 2016

Amoris laetitia come un romanzo

di Mariapia Veladiano*

Un romanzo di romanzi, storie nella storia, digressioni, poesia, descrizioni, dialoghi con altri autori, sacri e no. L’esortazione postsinodale Amoris laetitia è un documento lungo e ha le caratteristiche di tanti documenti ecclesiali che lasciano intuire mani diverse dietro le parole.
La mano che allinea i documenti del magistero, quella più giuridica, quella preoccupata di non dimenticare niente come se ogni documento dovesse riassumere l’universo insegnamento della Chiesa, ma è qualcosa che si capisce, perché davvero tutto si tiene nella fede come nella vita.

martedì 26 aprile 2016

C'è una "rivoluzione" in Amoris laetitia, si chiama coscienza

di Andrea Volpe*

In Amoris laetitia la parola coscienza (al singolare e al plurale) compare 21 volte. Non prendendo in considerazione le 6 volte che essa viene utilizzata o come «obiezione di coscienza» o come sentimento o come consapevolezza, essa viene assunta come elemento primario in cui rispecchiarsi dal punto di vista etico e spirituale 15 volte.

lunedì 25 aprile 2016

Per una pastorale del cammino

di card. D. Wuerl*

L'arcivescovo di Washington, card. Donald Wuerl, propone sul suo blog una riflessione sull'esortazione apostolica e sul suo carattere pastorale. In particolar modo sottolinea la necessità di accompagnare tutte le fragilità che costellano la vita famigliare tenendo conto - come fa Amoris laetitia - anche dell'insegnamento di S. Tommaso d'Aquino, ripreso nel c. 8, che distingue tra norma morale oggettiva e sua applicazione nelle concrete e specifiche circostanze della vita di ciascuna persona (ndr.).

domenica 24 aprile 2016

La visione conciliare di Amoris laetitia

Intervista a Serena Noceti a cura di Fabio Colagrande*

Un documento che propone una parola nuova sull'amore e al contempo una nuova antropologia cristologica. Sono alcune delle osservazioni della teologa Serena Noceti, vicepresidente dell'Associazione teologica italiana, contenute nella guida alla lettura dell'esortazione apostolica Amoris laetitia, pubblicata da Piemme. Al microfono di Fabio Colagrande, la teologa si sofferma innanzitutto sul carattere "sinodale" del testo del papa.

venerdì 22 aprile 2016

Amoris laetitia: una guida di lettura

di Thomas Reese*

When I received a copy of Pope Francis' apostolic exhortation, Amoris laetitia, I had to do an "all-nighter" reading of it so I could write a column to be posted when the embargo expired at 6 a.m. Eastern time. That is not how you should read the exhortation. Rather, you want to take your time, as I did in reading it the second time.

martedì 19 aprile 2016

Potrei dire sì e punto...

Intervista a papa Francesco*


Di ritorno dalla breve visita al Mòria refugee camp di Lesbo (Grecia) sabato 16 aprile, sull'aereo che lo riportava a Roma, papa Francesco come di consueto ha risposto alle domande dei giornalisti. Riportiamo di seguito le due domande relative all'esortazione apostolica Amoris laetitia (red.).

lunedì 18 aprile 2016

Sacerdoti sposati: oltre l’emarginazione e la «condanna»?

di Basilio Petrà*

L’esortazione apostolica Amoris laetitia (AL) si basa su una scelta consapevole e decisa, una scelta che papa Francesco richiama formalmente in un luogo delicato del documento, il n. 296 del capitolo VIII, proprio là dove si esplicitano i principi del «Discernimento delle situazioni dette “irregolari”». Si tratta di un’autocitazione: il papa richiama infatti un passo della sua omelia del 15 febbraio 2015, tenuta durante la celebrazione dell’eucaristia con i nuovi cardinali.

domenica 17 aprile 2016

La rivoluzione dello sguardo

Intervista a Jean-Paul Vesco
a cura di Anna Latron*

Jean-Paul Vesco, vescovo di Oran (Algeria), domenicano, autore del libro Tout amour véritable est indissoluble (Cerf, 2015; trad. it. Ogni vero amore è indissolubile, Queriniana, Brescia 2015), risponde alle domande di La Vie a seguito della pubblicazione dell'esortazione apostolica sulla famiglia. Sin dal 2014 egli ha proposto una modalità che consenta di uscire dalla nozione di "persistenza nello stato di peccato" che è all'origine dell'impossibilità per i divorziati risposati di ricevere l'assoluzione sacramentale e quindi di poter accedere all'eucaristia. Tesi riprese sia su questo blog qui sia sulle pagine della rivista Il Regno (ndr.).

sabato 16 aprile 2016

Una nuova via

di Martin M. Lintner*

Eccolo, il tanto atteso scritto post-sinodale di papa Francesco su matrimonio e famiglia: Amoris laetitia – La gioia dell’amore: sull’amore nella famiglia. Papa Francesco intende rappresentare l’amore coniugale e familiare in tutte le sue dimensioni - dall’amore sensuale ed erotico fino all’amore dei genitori per i propri figli - come fonte di gioia e di umanità, come esperienza profondamente umana che arricchisce e rende bella la vita.

venerdì 15 aprile 2016

Amoris laetitia - Amor ad gentes

di Giulio Albanese*


Chi legge senza pregiudizi l’esortazione apostolica postsinodale Amoris laetitia, sull’amore della famiglia di papa Francesco, si accorgerà immediatamente che siamo di fronte ad un testo autenticamente missionario.
Le ragioni sono molteplici e meritano uno spazio di approfondimento.

giovedì 14 aprile 2016

Alla scoperta di Amoris laetitia/2: Come cambia la pastorale e il diritto canonico

di Andrea Grillo* 


Una singolare ed efficace intuizione teologica alimenta la impostazione di Amoris laetitia (AL): attraverso una accurata riflessione sulla delicatezza del rapporto tra “legge generale” e “caso particolare”, si riscopre la centralità del “discernimento”, che richiede l’arte dell’incontrare, dell’accompagnare, ma anche la lucidità del distinguere e dell’integrare.

mercoledì 13 aprile 2016

La svolta pastorale di papa Francesco

di Massimo Faggioli*


Con il titolo Amoris laetitia papa Francesco ha pubblicato l'esortazione apostolica postsinodale che conclude (ma in un certo senso anche riapre) il dibattito che ha coinvolto la chiesa cattolica tra 2014 e 2015 sui temi del matrimonio e della famiglia.

martedì 12 aprile 2016

L'esortazione mette in opera la collegialità

Intervista a p. Hervé Legrand a cura di Nicolas Senèze*

Hervé Legrand, dominicain, professeur émérite au Theologicum de l’Institut catholique de Paris. Pour le P. Hervé Legrand, spécialiste d’ecclésiologie, le pape François met en œuvre dans Amoris laetitia une nouvelle manière de concevoir le magistère de l’Église.

lunedì 11 aprile 2016

Lo speciale sigillo

di Pierangelo Sequeri*

«I dibattiti che si trovano nei mezzi di comunicazione o nelle pubblicazioni e perfino tra i ministri della Chiesa vanno da un desiderio sfrenato di cambiare tutto senza sufficiente riflessione o fondamento, all'atteggiamento che pretende di risolvere tutto applicando normative generali o traendo conclusioni eccessive da alcune riflessioni teologiche» (Amoris laetitia, n. 2). Ben detto, tanto per cominciare.

domenica 10 aprile 2016

Le aperture di papa Francesco sulla famiglia

di Gianfranco Brunelli*

Il paradigma di Papa Francesco. L'esortazione apostolica Amoris laetitia sull'amore nella famiglia, è in continuità con la Evangelii gaudium.

venerdì 8 aprile 2016

La presentazione dei coniugi Miano

di F. Miano e G. De Simone

Il senso di un cammino
La lettura dell'Amoris letitia è stata per noi un momento di grande commozione e di profonda gioia. Questa gioia vorremmo poter trasmettere anche a voi oggi. È la gioia per un testo magisteriale che nel parlare della famiglia riconduce all'essenziale, a quello che più conta; e lo fa con un linguaggio diretto, semplice, per tutti. Verrebbe da dire che questo non è un testo per addetti ai lavori, per gli specialisti della pastorale, ma per "addetti alla vita" ossia per tutti noi che, in maniera diversa, siamo parte di una famiglia.

La presentazione del card. Schönborn

di card. C. Schönborn

La sera del 13 marzo 2013, le prime parole che il nuovo Papa eletto Francesco rivolse alle persone in piazza San Pietro e in tutto il mondo sono state: “Buona sera!” Semplici come questo saluto sono il linguaggio e lo stile del nuovo scritto di Papa Francesco. L’Esortazione non è proprio così breve come questo semplice saluto, ma così aderente alla realtà. In queste 200 pagine Papa Francesco parla di “amore nella famiglia” e lo fa in modo così concreto, così semplice, con parole che scaldano il cuore come quel buona sera del 13 marzo 2013.

La presentazione del card. Baldisseri

di card. Lorenzo Baldisseri

Nel Giubileo della Misericordia
Sono lieto e onorato di presentare oggi l’esortazione apostolica post-sinodale Amoris laetitia che Papa Francesco ha firmato il 19 marzo scorso, Solennità di San Giuseppe, e che oggi si rende pubblica. Anzitutto mi è gradito esprimere viva riconoscenza al Santo Padre, per aver donato alla Chiesa il prezioso documento sull’amore nella famiglia.

Amoris laetitia

ESORTAZIONE APOSTOLICA POSTSINODALE

AMORIS LAETITIA

DEL SANTO PADRE
FRANCESCO
AI VESCOVI
AI PRESBITERI E AI DIACONI
ALLE PERSONE CONSACRATE
AGLI SPOSI CRISTIANI
E A TUTTI I FEDELI LAICI
SULL’AMORE NELLA FAMIGLIA


1. La gioia dell’amore che si vive nelle famiglie è anche il giubilo della Chiesa. Come hanno indicato i Padri sinodali, malgrado i numerosi segni di crisi del matrimonio, «il desiderio di famiglia resta vivo, in specie fra i giovani, e motiva la Chiesa».[1] Come risposta a questa aspirazione «l’annuncio cristiano che riguarda la famiglia è davvero una buona notizia».[2]

La letizia dell'amore. Come orientarsi in una vasta biblioteca

di Maria Elisabetta Gandolfi

Rimandando i commenti strutturati a una lettura maggiormente ragionata, ecco alcune impressioni a caldo sulla corposissima postsinodale Amoris laetitia.
Se volevo trovare una definizione sintetica, la lettura nottetempo del testo me ne ha fornita subito una: una biblioteca. Ci sono almeno 4 testi l'uno dentro l'altro.

venerdì 1 aprile 2016

Le parole chiave della postsinodale



di Luciano Moia*

Per il titolo della nuova esortazione postsinodale il papa aveva pensato ad Amoris gaudium. 

Poi gli hanno fatto notare che il richiamo all’Evangelii gaudium sarebbe stato troppo diretto e si sarebbe anche rischiato di far confusione. Così il nome del nuovo documento sulla famiglia, che farà sintesi del lungo percorso sinodale e che sarà presentato venerdì prossimo, 8 aprile, sarà Amoris laetitia.

Amoris laetitia

Bollettino della Sala stampa della Santa Sede (31.3.2016)
Avviso di Conferenza stampa


Si informano i giornalisti accreditati che venerdì 8 aprile 2016, alle ore 11.30, nell’Aula Giovanni Paolo II della Sala Stampa della Santa Sede, si terrà la Conferenza Stampa di presentazione dell’Esortazione Apostolica postsinodale del santo padre Francesco Amoris laetitia, sull’amore nella famiglia.

mercoledì 23 marzo 2016

Matrimonio e famiglia in Gaudium et spes (integrale)

di p. Raniero Cantalamessa

L'11 marzo, p. Raniero Cantalamessa ofm cap ha tenuto la quarta predica di Quaresima durante gli esercizi spirituali ad Ariccia cui ha partecipato anche il papa. Riprendiamo dalla pagina web del predicatore della casa pontificia il testo integrale della predica di cui abbiamo dato conto qui (ndr).

lunedì 14 marzo 2016

Sessualità incompresa


di L'Osservatore romano*

L'Osservatore romano riprende nell'edizione del 12 marzo ampi stralci della quarta predica tenuta da p. Raniero Cantalamessa l'11 marzo durante gli esercizi spirituali per la quaresima a cui ha partecipato ad Ariccia anche papa Francesco. In particolare il noto predicatore cappuccino si è soffermato sul tema della sessualità come "prima scuola di religione". Tema generale degli esercizi era “Il Concilio Vaticano II, 50 anni dopo. Una rivisitazione dal punto di vista spirituale" 
(red.).

domenica 13 marzo 2016

Processi di nullità e misericordia

di papa Francesco*

Sabato mattina 12 marzo nell’Aula Paolo VI, il papa ha ricevuto in udienza i partecipanti al Corso di formazione, promosso dal Tribunale della Rota romana, sul nuovo processo matrimoniale e sulla procedura super rato (Roma, Palazzo della Cancelleria, 7-12 marzo 2016). Nel corso dell’incontro, dopo il saluto del decano, s.e. mons. Pio Vito Pinto, papa Francesco ha rivolto ai presenti il discorso che pubblichiamo di seguito.

giovedì 10 marzo 2016

Nella Chiesa nessun omosessuale deve sentirsi escluso

a cura di Luciano Moia*
Chiesa, omosessualità, amore, castità, diritti, indissolubilità. Temi impegnativi che, nell’anno della misericordia, il vescovo di Orano, in Algeria, Jean-Paul Vesco, affronta in modo franco, con la consapevolezza di quanto prescrive la dottrina, ma anche del nuovo atteggiamento di accoglienza e di apertura sollecitato da papa Francesco.

giovedì 3 marzo 2016

Chi scontenterà il testo del papa: verso la postsinodale/3

di Maria Elisabetta Gandolfi


Distinguere senza separare, unire senza confondere: il principio, ripreso dal concilio di Calcedonia (451), potrebbe riassumere sinteticamente il percorso dei due sinodi indetti da papa Francesco sul tema della famiglia cui l’autore ha partecipato in quanto esperto e consultore della Segreteria generale del Sinodo dei vescovi.

mercoledì 2 marzo 2016

4 ipotesi: verso la postsinodale/2

di Andrea Grillo*

Se sono vere le “voci” che circolano negli ambienti ecclesiali, l'esortazione apostolica sulla famiglia dovrebbe avere, come data di pubblicazione, il 19 marzo. Comunque dovrebbe essere pubblicata entro Pasqua. Sembra che qualche ritardo potrebbe derivare da problemi di traduzione.

lunedì 22 febbraio 2016

Che cosa dirà Francesco? Verso la postsinodale/1

di Gerard O'Connell*
the first two months of 2016, Pope Francis made front-page news worldwide by his meeting with the president of Iran, his decision to participate in the Lutheran-Catholic commemoration of the 500th anniversary of the Protestant Reformation, his Asia Times interview on China, the historic encounter with the Patriarch of Moscow and his stunning visit to Mexico. In March, he is sure to be in the news again when the Vatican releases his apostolic exhortation on the family. The target date for publication is March 19, the third anniversary of the inauguration of his Petrine ministry and the feast of St. Joseph.

domenica 21 febbraio 2016

Il virus Zika e la “pillola congolese”

di Andrea Tornielli*

Il caso delle suore a rischio stupro negli anni Sessanta in Africa citato da Francesco nella conferenza stampa sull’aereo.

sabato 20 febbraio 2016

La comunione come metodo

di Andrea Grillo

Nella conferenza stampa “in volo” – ormai consueta – di ritorno dal Messico, papa Francesco ha stupito tutti con risposte sorprendenti e coraggiose. Vorrei soffermarmi soltanto sulla risposta data a proposito della questione della “comunione ai divorziati risposati”.

venerdì 19 febbraio 2016

Di ritorno dal Messico, Francesco ha detto...

di papa Francesco


Di ritorno dal viaggio a Cuba e in Messico (12-18.2.2016), papa Francesco come di consueto si è intrattenuto a lungo (un'ora) con i giornalisti per una conferenza stampa. Tra le numerose domande, estrapoliamo quelle relative ai temi del Sinodo: aborto/contraccezione; comunione ai divorziati risposati; amicizia uomo/donna (M.E. G.).

giovedì 11 febbraio 2016

Il vademecum sulla nullità matrimoniale

di Luciano Moia*
Ora non ci sono più alibi. La riforma dei processi di nullità matrimoniale, decisa dal motu proprio del papa lo scorso settembre, può decollare in modo definitivo.
La svolta di Francesco, decisa per tradurre in indicazioni coerenti la volontà da parte della Chiesa di abbracciare le famiglie ferite in una prospettiva di verità nella misericordia, dispone da ieri di un nuovo strumento tecnico per chiarire i dubbi residui.

mercoledì 10 febbraio 2016

Il papa incoraggia progetto di Fossano

di Fabio Colagrande*


“Sapere di essere stati nei pensieri del papa, per qualche istante, ci colma di una gioia infinita. Ci dona speranza e dà un senso alla nostra fatica. Ci offre uno stimolo in più per ritrovare il nostro posto in seno alla Chiesa”. Così, le persone separate e divorziate che appartengono al gruppo della diocesi di Fossano “L’Anello perduto”, hanno reagito alla telefonata del papa al loro coordinatore, il diacono Paolo Tassinari.

venerdì 22 gennaio 2016

Alla Rota romana

di papa Francesco

Oggi, 22 gennaio, nella Sala Clementina papa Francesco ha inaugurato l'anno giudiziario della Rota romana, facendo, tra l'altro riferimento al percorso sinodale, con la sottolineatura della necessità di intendere la preparazione al sacramento del matrimonio come un "nuovo catecumenato" (red.).