martedì 1 dicembre 2020

Milano-Una proposta: Il Sinodo decanale

kuhnmi, Piazza Duomo - Creative Commons

Riprendiamo al sito della diocesi di Milano (www.chiesadimilano.it) un articolo di Valentina Soncini, segretaria del Consiglio pastorale diocesano, che spiega come sta prendendo forma un'idea da attuare all'interno dei decanati: si tratterà di formare un'Assemblea sinodale decanale, al cui interno entrano a far parte "fedeli nelle diverse vocazioni" (laici, consacrati, presbiteri, esponenti di movimenti ma anche di comunità etniche) per "indicare le linee di azione della Chiesa sul territorio". Una sinodalità territoriale permanente cui guardare con attenzione (
red.).

La XVI sessione del Consiglio pastorale diocesano ha molti aspetti di novità e di eccezionalità.

lunedì 30 novembre 2020

Il Sinodo al concistoro

Sabato scorso, 28 novembre, papa Francesco ha presieduto il suo settimo Concistoro ordinario pubblico per la creazione di 13 nuovi cardinali. All'inizio della celebrazione monsignor Mario Grech, segretario generale del Sinodo dei vescovi, ha rivolto un indirizzo di saluto nel quale ha sottolineato lo stile sinodale, una "Chiesa come popolo che cammina insieme" e una "Chiesa che ascolta", come cifra interpretativa dell'invito rivolto dal pontefice alle 13 nuove porpore (red.).

Santità,

giovedì 26 novembre 2020

Germania: avanti con juicio!

Quando il papa ieri, durante l'udienza del mercoledì, ha parlato di Chiese come
"partiti politici", dove si discute tra "maggioranze" e "minoranze", tutti i commentatori hanno pensato al Cammino sinodale tedesco. Accidentato, come abbiamo già scritto, sia per dibattiti aspri in patria sia in Vaticano, patisce infine oggi le condizioni avverse dettate dalla pandemia.

Ma si rilancia e sposta in avanti la data di chiusura per consentire che la discussione "in presenza" possa tenersi: on-line si rimedia, ma non è la stessa cosa. Come ha scritto il SIR il 19 novembre, «il cammino sinodale della Chiesa cattolica in Germania è costretto a una sosta più lunga del previsto, perché le condizioni della pandemia non consentono lo svolgimento della II assemblea sinodale.

venerdì 6 novembre 2020

Italia – Sinodi: Due passi insieme a Cuneo – Fossano

Un'altra diocesi italiana sta per iniziare il percorso sinodale: si tratta della diocesi di Cuneo - Fossano, che con 4 assemblee parrocchiali tra novembre 2020 e marzo 2021 e altrettante assemblee diocesane tra aprile e giugno prossimi si è messa in cammino.

L'indizione ufficiale sarà il 10 gennaio 2021 nella cattedrale di Cuneo con tutti i delegati per poi celebrare le conclusioni con la consegna del Libro sinodale il 19 settembre nella cattedrale di Fossano.

giovedì 29 ottobre 2020

Italia - Sinodi: Il documento finale di Matera

140 delegati, 18 sessioni di lavoro, 50 comunità parrocchiali coinvolte, 7 ospiti esterni, da mons. Rino Fisichella alla teologa Giuseppina De Simone, da mons. Claudio Maniago a don Dario Vitali: sono alcuni dati del primo Sinodo dell’arcidiocesi di Matera-Irsina, che si è concluso nei giorni scorsi con l’approvazione del Documento finale.

L’esperienza, iniziata con una fase preparatoria nell’anno pastorale 2017-2018, ha avuto il suo culmine con le sedute plenarie che si sono svolte tra gennaio 2019 e gennaio 2020.

“Questa esperienza è stata faticosa ma bella, perché ci ha fatto sperimentare la grazia della comunione, ci ha fatti conoscere e sentire parte di un organismo vivente – afferma il segretario del Sinodo, mons. Filippo Lombardi –. Abbiamo analizzato la nostra realtà ecclesiale e del territorio, ne abbiamo riconosciuto la ricchezza e i limiti, abbiamo sognato una Chiesa sempre più aperta alle esigenze di un mondo fragile eppur assetato di luce, di verità, di senso”.

Alcune indicazioni del Documento finale sono già state recepite nell’ultima lettera pastorale dell’arcivescovo di Matera-Irsina, mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, che nel presiedere l’ultimo appuntamento del Sinodo ne ha evidenziato il valore storico e profetico. “Il Documento finale non è una Summa Theologica né il libro dei sogni. Testimonia l’inizio di un processo in atto e non di uno spazio nell’archivio. Il Sinodo è nel cuore del pastore e deve essere nel cuore di ogni battezzato, di tutto il popolo santo di Dio”, conclude mons. Lombardi. (FONTE SIR)


martedì 27 ottobre 2020

Il senso sinodale del (quasi) card. Grech

Già pro-segretario generale del Sinodo dei vescovi (nomina del 2 ottobre 2019), mons. Mario Grech è entrato ufficialmente nella "macchina sinodale" vaticana il 16 settembre scorso, dopo che mons. Lorenzo Baldisseri ha lasciato l'incarico per raggiunti limiti d'età. E infine la berretta cardinalizia, annunciata all'Angelus di domenica 25 ottobre, che verrà imposta nel prossimo concistoro che si terrà il 28 novembre.

Di mons. Grech Il Regno ha pubblicato recentemente una lettera pastorale del 2017, co-firmata assieme a mons. Scicluna e intitolata L’accoglienza dei divorziati risposati. Sui criteri applicativi per l’ottavo capitolo dell’Amoris laetitia.

Nell'intervista rilasciata lo scorso 2 ottobre a Civiltà cattolica è da segnalare la parte nella quale il prossimo porporato e guida dell'organismo forse più riformato da papa Francesco dedica alla sinodalità in rapporto al vivere contemporaneo:

venerdì 2 ottobre 2020

Sinodo - Un aggiornamento

Riprendiamo il filo sul Sinodo, a quasi un anno dall'ultimo post. In particolare percorriamo in una carrellata quanto abbiamo scritto sulla rivista riguardo all'Assemblea sinodale in sé, alle sue innovazioni e a come lo stile sinodale si stia diffondendo nelle Chiese locali.

Una valutazione complessiva del Sinodo panamazzonico, si trova nello Studio del Mese del 20,2019 a firma di Serena Noceti, Andrea Grillo e Gabriella Zucchi (che ha intervistato i vescovi Centellas Guzmán, Ciocca Vasino, Múnera Correa, Arellano Fernández).